skip to Main Content

formazione-finanziata-int

logo-fapi

Cos'è il Fapi

  • è il fondo cui le aziende possono accedere per finanziare la formazione dei propri dipendenti;
  • è un fondo paritetico, costituito da Confapi, CGIL, CISL e UIL;
  • è costituito dai contributi obbligatori dello 0,30% sul salario dei lavoratori che le aziende scelgono volontariamente di non versare più all’INPS, ma di destinare all’incremento di quel Fondo Formazione PMI per finanziare le formazione dei propri dipendenti;
  • il fondo ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo della formazione in azienda in un’ottica di competitività delle imprese e di garanzia di occupabilità per i lavoratori.

Perchè aderire

  • Nessun costo. L’adesione è gratuita;
  • Libera adesione. L’adesione al Fondo è libera scelta dell’azienda, indipendentemente dal CCNL applicato e dal numero di dipendenti;
  • Veloce. Per aderire è sufficiente una comunicazione all’INPS attraverso il modello “Uniemens”, che viene compilato ogni mese da chi elabora le buste paga. Immediatamente sarà possibile accedere ai bandi aperti;
  • Senza vincoli. L’adesione può essere revocata in qualsiasi mese;
  • Personalizzazione. Il Fondo FAPI consente di realizzare una formazione “su misura”, in funzione delle specifiche esigenze aziendali su tematiche quali, ad esempio: salute e sicurezza sul lavoro, amministrazione e contabilità, risorse umane, sviluppo organizzativo, marketing, comunicazione, internazionalizzazione, lingue straniere, informatica etc.;
  • Opportunità per le piccole e medie imprese. Il Fapi ha scelto di distribuire le risorse in maniera solidaristica con un meccanismo che consente anche all’azienda più piccola e con meno dipendenti di muoversi alla pari, rispetto all’opportunità di fare formazione, con le realtà produttive numericamente più significative. A differenza di altri fondi interprofessionali, infatti, l’azienda aderente può beneficiare dei finanziamenti a prescindere da quanto abbia già versato partecipando ai vari Avvisi (generalisti e tematici) che il Fondo pubblica all’anno.

Come aderire

Se l’impresa NON è aderente a nessun Fondo Interprofessionale:

Nell’elemento “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS individuale, all’interno del sottoelemento “FondoInterprof” nell’opzione “Adesione” selezionare il codice di quattro cifre FAPI ed inserire il numero di dipendenti (solo quadri, impiegati e operai) interessati all’obbligo contributivo.

Se l’impresa è aderente ad altro Fondo Interprofessionale:

Nell’elemento “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS individuale, all’interno del sottoelemento “FondoInterprof” nell’opzione “Revoca” selezionare il codice REVO e indicando, contestualmente, nella stessa Denuncia, nell’opzione “Adesione” il codice a quattro cifre FAPI. L’effetto dell’adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale nel quale è stato inserito il codice FAPI.

Per info: www.fondopmi.com

Le persone che lavorano nella tua impresa sono la risorsa più importante. Investire su di loro è la scelta migliore per vedere crescere la tua impresa. Fapi ti da’ le risorse economiche per farlo. Gratuitamente.

fondo-dirigenti-pmi

Fondo dirigenti PMI

Costituito da Confapi e Federmanager, ha lo scopo di finanziare azioni di formazione per favorire il potenziamento e l’innovazione delle competenze professionali dei dirigenti, affinché le PMI possano migliorare le proprie performance sul mercato e vincere la concorrenza dei nuovi paesi emergenti.

Aderendo al Fondo Dirigenti PMI le aziende dispongono, senza alcun costo aggiuntivo, di risorse finanziarie per la formazione manageriale.

[I datori di lavoro interessati dovranno indicare, in una delle righe in bianco dei quadri B e C del modello DM10/2 il codice “FDPI” e il numero di dirigenti occupati in azienda].

Per info: www.fondodirigentipmi.it

X